Ferrovie dello Stato. Di Bananas

Alberto Burgio

Dello Stato. Così si chiamano ancora le ferrovie italiane. Uno avrebbe il diritto d’intendere: pubbliche,  gestite nell’interesse generale. Chi ha la (s)ventura di trascorrere molto tempo sui treni sa come stanno invece le cose, soprattutto se vive al Sud o appartiene allo sventurato popolo dei pendolari. O dei ferrovieri.

La propaganda punta sulle Frecce, rosse o argentate che siano. Lasciamo stare i ritardi che colpiscono anche i treni veloci, il capitolo dell’impatto ambientale e la questione della sicurezza (sulla quale torneremo). L’alta velocità è in sé indubbiamente una gran bella cosa. Ma quanto costa e chi paga? In termini di quattrini è presto detto: paghiamo tutti (salvo chi evade il fisco). Circa 35 miliardi in 15 anni, presi ovviamente dal bilancio statale.

Leggi tutto "Ferrovie dello Stato. Di Bananas"