Libri come a Roma

Domenica 10 aprile, alle 18:00

Auditorium Parco della Musica

(spazio Garage, Officina 3) viale Pietro de Coubertin 30, 00196 Roma

Intervengono

Omar Calabrese, Carlo Carabba, Andrea Cortellessa, Giovanni Curtis, Raffaele Manica e Lorenzo Pavolini

Nell’ambito di Libri Come

verranno presentati il numero 7 di «alfabeta2» e il numero 53 di «Nuovi Argomenti», rispettivamente dedicati ai Miti dell’Italia unita e a Là dove il sì suona. 98 scrittori e 10 domande sull’essere italiani.

Schizofrenia italiana

[In "Nuovi argomenti", n. 4, terza serie, ottobre-dicembre 1982]

Antonio Porta

Italiani significa essere esposti a continue e improvvise lacerazioni, essere quasi inermi di fronte al pericolo di una schizofrenia costante. L'essere dell'italiano è fatto di sostanza schizoide. Ciò accade senza alcun sovraccarico di patetismo; nulla di meno straziante o intimo di questa schizofrenia: essa accade come ad "un altro", e di fatto molti italiani vivono esattamente come se accadesse sempre "a un altro". Il metafisico "altro" di lacaniana memoria è utilizzato dall'essere italiano per scaricare "fuori" ogni possibile disturbo privato, conseguenza dello stato di schizofrenia costante. Leggi tutto "Schizofrenia italiana"