4 studi senza crudeltà, senza numero, senza calore

Andrea Raos


E allora tornavo verso casa, attraversando l'aria nera in quella quasi notte. Passavo le vetrine spente e le pozzanghere, nell'acqua grossa che cadeva ancora.

Nella città vuota, 1 rumore dietro di me. Mi volto e c'è 1'ombra, 1'ombra bassa e vuota, 1 brillare scuro. Guardo meglio.

È il lupo pervinca!

"Chi?"

- Vi eravate tutti dimenticati di me, lo so. Tu avevi detto:

quello pervinca va nel Paese… (che cavolo di colore è il pervinca?)
(boh, ci pensiamo dopo. tu comincia ad andare, intanto)

E io sono andato. Ed eccomi qui. Non c'è il mio colore, non qui. Non so dove andare.

- Lupo pervinca... che viaggio che hai fatto... Ma perché sei venuto proprio da me?

- Sono qui per avvertirti, Andrea. Leggi tutto "4 studi senza crudeltà, senza numero, senza calore"