Pordenonelegge-Stephen Dedalus: i risultati di giugno

Come da regolamento, sono stati esclusi dalle votazioni i libri di Massimo Gezzi (L’attimo dopo, luca sossella sditore) e Guido Mazzoni (I mondi, donzelli editore) per la Poesia; La strada di Levi di Marco Belpoliti-Andrea Cortellessa-Davide Ferrario (chiarelettere) per le Altre Scritture.

Narrativa

1. Helena Janeczek, Le rondini di Montecassino, Guanda 45
2. Paolo Zanotti, Bambini bonsai, Ponte alle Grazie 32
3. Gabriele Frasca, Dai cancelli d’acciaio, luca sossella editore 28
4. Michele Mari, Rosso Floyd, Einaudi 25
5. Carlo D’Amicis, La battuta perfetta, minimum fax 20
6. Emanuele Trevi, Il libro della gioia perpetua, Rizzoli 19
7. Davide Longo, L’uomo verticale, Fandango Libri 16
8. Antonio Pennacchi, Canale Mussolini, Mondadori 12
9. Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli, Baldini Castoldi Dalai 11
10. Dante G. Munafò, Ologramma con gatto nero, Editrice Zona 11 Leggi tutto "Pordenonelegge-Stephen Dedalus: i risultati di giugno"

Approfondimenti a: Un’opera d’arte politica

Stefano Chiodi

L'avvento della rete di seconda generazione, da YouTube in poi, ha mutato radicalmente la relazione con il paesaggio audiovisivo contemporaneo. Materiali un tempo visibili esclusivamente in grandi musei e collezioni sono lentamente confluiti nel grande contenitore di Internet, dove, sia pure molto spesso a bassa risoluzione o con qualità insufficiente, contribuiscono a formare un patrimonio condiviso di immagini e opere. Ne è una prova la selezione di materiali video relativi alle opere di Jeremy Deller e Francis Alÿs, due artisti che con approcci diversi interrogano la memoria collettiva, le mitologie popolari, le relazioni politiche ed economiche che reggono l'ordine sociale dominante in contesti distanti ma in qualche modo in relazione tra loro nel mondo globalizzato come l'Inghilterra operaia e il sottoproletariato urbano in Perù.

Leggi tutto "Approfondimenti a: Un’opera d’arte politica"

Approfondimenti a: Sai che ti dico: che agli intellettuali italiani la musica non interessa per niente

Mario Gamba

Vedere il pensiero nella musica d'oggi. Vederci le idee che confliggono. Sembra la cosa più difficile da fare per i più noti intellettuali italiani. E poi: basta col ritornello che la musica radicale del ventesimo e ventunesimo secolo è difficile! Oppure che è tediosa! Una piccola rassegna di opere (con video) firmate Anthony Braxton, Karlheinz Stockhausen, Fausto Romitelli, John Cage, Francesco Cusa, Mauricio Kagel, Edoardo Sanguineti-Stefano Scodanibbio può servire a smontare questi luoghi comuni.

Leggi tutto "Approfondimenti a: Sai che ti dico: che agli intellettuali italiani la musica non interessa per niente"

L’atto di scrittura oggi, per me («Alfabeta», n. 84, maggio 1986)

Colloquio francese italiano sulla scrittura letteraria

«Io parlo di un certo mio libro»

Roma 13-15 dicembre 1985

Edoardo Sanguineti

Potendo disporre, come da programma, di una dimen­sione di discorso duplice, «in termini critici» e «in termini teorici personali», cercherò di situarmi in una zona intermedia, descrivendo un aspetto del mio lavoro che sia in grado di delineare una riconoscibi­le famiglia di scriventi. Leggi tutto "L’atto di scrittura oggi, per me («Alfabeta», n. 84, maggio 1986)"

Editoriale

«Alfabeta» durò dieci anni, dal 1979 al 1988. Una rivista: un luogo d’incontro fra scrittori, intellettuali, studiosi e analisti delle più diverse discipline – e appartenenti a diverse generazioni. Dalla fine della sua avventura, di anni, ne sono passati più di venti. Riprendere un filo interrotto così a lungo può facilmente far scadere – si capisce – nella nostalgia, nel reducismo, nei lucciconi del come eravamo e di anima mia. O nell’acrimonia del quantum mutatus ab illo, della gran bontà dei cavalieri antichi. Consapevoli di questa Scilla e questa Cariddi, abbiamo comunque ritenuto opportuno affrontare la presente navigazione. Rispetto a quella stagione né reduci (nel senso che anche chi di noi già c’era, venti e trent’anni fa, sa bene come quello presente sia un altro tempo), né postumi (nel senso che anche chi è venuto dopo, o molto dopo, ancor oggi sente di poter condividere quell’urgenza, quell’apertura, quella spregiudicatezza culturale). Leggi tutto "Editoriale"

Il sito www.alfabeta2.it

Alfabeta2 è anche un sito, in quanto ci pare difficile, oggi, concepire un laboratorio d’idee, analisi e scritture in forma puramente cartacea, senza godere dell’orizzontalità, della velocità e dell’apertura consentite dalla rete. Il sito di Alfabeta2 non è la semplice replica elettronica degli articoli della rivista, ma costituisce un polo complementare di discussione, ricerca e condivisione, ambendo a porsi come uno spazio di raccordo tra diverse esperienze e soggettività. Leggi tutto "Il sito www.alfabeta2.it"

Approfondimenti a: Le tendenze culturali dei giovani

Maria Pia Pozzato

Per dare un’idea al lettore dei profili tratteggiati dagli studenti di Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna nell’autunno del 2009 a proposito dei propri consumi culturali, riporto i primi venticinque dei centoventi questionari. Ho messo sotto la stessa voce film e fiction perché spesso i ragazzi fruiscono di entrambi sul computer e quindi non percepiscono le serie come prodotto specificamente televisivo. Nelle schede originarie però la fiction si trova sotto la voce «televisione». Per il resto, i questionari sono del tutto anonimi, a parte ovviamente le caratteristiche individuali delle diverse scritture che in questa trascrizione si perdono. Ho cercato di trascrivere fedelmente, mantenendo anche le imprecisioni e le abbreviazioni. Non si sa se si tratti di profili di ragazzi o di ragazze; alcuni potrebbero essere di stranieri in Erasmus, come sembra probabile ad esempio per il profilo 18. Questa lista non pretende di rappresentare tutte le configurazioni che si sono presentate, ma solo di dare un’idea al lettore di alcuni dei «menu» culturali giovanili raccolti.

Leggi tutto "Approfondimenti a: Le tendenze culturali dei giovani"