Marina Cvetaeva, la vendetta della memoria

Luca Archibugi È assai probabile che una immagine univoca della scrittura di Marina Cvetaeva sia impossibile. Tale è la temperie degli influssi, il sovrapporsi di spinte e controspinte, le risposte variegate e molteplici alle questioni che muove la sua poesia, il mottetto – paradossale – della voce unica – questa sì – e inconfondibile, che … Leggi tutto Marina Cvetaeva, la vendetta della memoria