Alfadomenica #3 – marzo 2019

Poesia e musica: sono i due nuclei intorno a cui ruota l'alfadomenica di oggi, da un lato con la terza puntata del ciclo 5x5.Poesia italiana del nuovo millennio curato da Ivan Schiavone (questa volta la voce-guida è di Andrea Inglese), accompagnata dalla presentazione della mostra La Voix Libérée, che si aprirà il 21 marzo al Palais de Tokyo di Parigi, dall'altro con la rassegna Alfadisco proposta da Paolo Carradori, a cui si affiancano un intervento di Mario Gamba su un "anomalo" week end musicale in Romagna e una intervista di Nazim Comunale a Rob Mazurek. E ancora, teatro, libri e il quindicinale appuntamento con l'Alfagola di Alberto Capatti. Ma altre novità sono in arrivo, prima fra tutte l'uscita in libreria, la settimana prossima, del nuovo libro della collana Alfabeta, Stare al gioco. Intermezzi ludici e replicabili tra parola e immagine, curato da Antonella Sbrilli e Marco Dotti. Ne diremo presto di più. Intanto, come ogni settimana, vi ricordiamo che è possibile sostenere il lavoro della rivista attraverso libere donazioni utilizzando i pulsanti presenti in ogni pagina del sito o ancora meglio iscrivendosi all'associazione Alfabeta. E adesso, buona lettura!

Il sommario

Andrea Inglese, 5x5. Poesia italiana del nuovo millennio / Un genere legittimato dal suo futuro

Patrizio Peterlini, La Voix Libérée. Il godimento della voce e del corpo nella poesia sonora

Paolo Carradori, Alfadisco # 9 – marzo 2019

Mario Gamba, Un week end musicale in Romagna

Nazim Comunale, “Ecco, è lì che voglio essere2”. Il suono come spazio pluridimensionale. Intervista a Rob Mazurek

Valentina Valentini, Io e mondo. Manierismi in scena

Barbara Julieta Bellini, Maylis de Kerangal, un tuffo nella lingua

Alberto Capatti, Alfagola / Voce del verbo trippare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.