Alfagiochi / Un blog a sorpresa

Antonella Sbrilli

Jean-Jacques Birgé è un compositore e regista indipendente, nato a Parigi nel 1952, pluripremiato per le sue creazioni che mescolano generi, linguaggi, tecnologie. Nei primi anni Settanta ha dato avvio alletichetta di jazz sperimentale GRRR Records e nel 1976 è stato tra i fondatori di Un Drame Musical Instantané, una “orchestra a geometria variabile” le cui creazioni sono firmate collettivamente dai componenti. Pioniere della multimedialità, Birgé ha scritto romanzi “aumentati” di musica e ha composto tracce sonore per CdRom e siti web; nella lunga lista delle sue attività si annoverano incursioni radiofoniche, spettacoli immersivi, coreografie, fuochi d’artificio, improvvisazioni, letture aleatorie.

Birgé ha anche un blog quotidiano dove dal 2005 segnala, recensisce, racconta, inventa, mette a disposizione creazioni sue e altrui, che intrecciano musica e teatro, cinema, animazione e molto altro. Nei circa 4000 post pubblicati in questi quattordici anni si trova una quantità sorprendente di notizie e collegamenti Non mancano, come si può immaginare, gli incontri casuali, all’insegna del gioco e del coinvolgimento. Uno di questi è con un’opera interattiva di Sonia Cruchon, artista e progettista multimediale.

Si tratta di una sorta di oracolo virtuale, alla cui realizzazione ha contribuito lo stesso Birgé. Il gioco si raggiunge seguendo questo link. L’incroyable oracle en scroll invita i visitatori a pensare una domanda, poi a scorrere la lunga e ipnotica sequenza di immagini di scale a chiocciola presenti nella pagina, a sceglierne una, a cliccare e ad attendere il responso. Può capitare che la risposta sia una foto (un paesaggio surreale o un torsolo di mela), la pagina di un dizionario, una parola singola, un breve video evanescente. Spetta a chi lo ha consultato di interpretare ciò che vede, collegandolo avventurosamente alla domanda formulata in partenza. A voi l’esplorazione! Chi vuole condividere una sequenza domanda-risposta particolare, può farlo con l’hashtag #alfagiochi su twitter e Instagram o via mail al solito indirizzo redazione@alfabeta2.com.

Il gioco della scorsa rubrica

Ispirato alle sezioni dell’Almanacco di alfabeta 2019, il gioco proposto nella scorsa rubrica era una variante di “Nomi, cose, città”: al posto delle consuete categorie, vigeva la sequenza Poeti, politici, gastronomi, filosofi, artisti, architetti. I giocatori, senza usare google, dovevano scrivere velocemente un nome che iniziasse con la lettera dell’alfabeto stabilita e che appartenesse a una delle categorie.
Sono arrivate poche sequenze, e con diverse categorie lasciate vuote. Segno che, senza google, lo scandaglio nella memoria è arduo. Eccone alcune:

A > Achmatova, Andreotti, Adrià, Aristotele, Arman, Aalto
M > Magrelli, Mastella, …., Mill, Michelangelo, Moretti

V > Valery, Visco, …, …., Vouet, Vitruvio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.