Reality 3.0 / 3

4 ritratti / intervista ad artisti che fanno della propria opera azioni di sovversione della realtà

Manuela Gandini

Se la falsificazione del reale è lo sport più praticato al mondo (a livello sia istituzionale che individuale) i quattro artisti scelti si cimentano nell’interpretazione della società liquida con la volontà di trasformare lo stato di consapevolezza globale e attivare nuove capacità di immaginazione. 

Per anni Jean Toche attacca dal suo eremo la Casa Bianca e la mistificazione politica dell’impero. Ugo La Pietra crea scenari metropolitani che sovvertono l’obbedienza intrinseca dei ritmi dell’abitare. Berna Reale, artista e perito della polizia scientifica brasiliana, violenta visivamente il sonno del mondo borghese. Alessandro Bergonzoni attizza la parola per creare surreali energie atte a mettere in scena e rovesciare la nostra ipocrita indifferenza sulla realtà di un mondo insostenibile.

Tracce di Napalm nel board del MoMA. Jean Toche. Ritratto di un Artista Rivoluzionario