Alfadomenica # 4 luglio – 2018

Penultimo Alfadomenica prima della sosta di agosto (una sosta attiva e operosa, con una serie di interventi sull'arte contemporanea curati da Manuela Gandini): ad aprire il sommario è il sesto capitolo di Alfadisco, la nostra rassegna di uscite musicali curata da Paolo Carradori. Segue un nutrito nucleo di recensioni e interventi che prendono spunto da uscite recenti di narrativa e saggistica: Andrea Cortellessa su Francesco Targhetta, Raul Schenardi su Mario Levrero, Franca Cavagnoli su Mariarosa Bricchi, Massimo Filippi e Enrico Monacelli su Timothy Morton e Jacques Derrida, Matteo Moca su Donatella Di Cesare, Michele Emmer su André e Simone Weil. In chiusura, Francesca Pasini visita per Alfa+ la mostra di Tomas Saraceno a Genova e Alberto Capatti nell'Alfagola rivisita gli spaghetti aglio e olio a crudo.

Buona lettura!

Il sommario

Paolo Carradori, Alfadisco # 6 - luglio 2018

Andrea Cortellessa, Francesco Targhetta, vero romanzo di un mondo falso

Raul Schenardi, Mario Levrero, Kafka a Montevideo

Franca Cavagnoli, Mariarosa Bricchi, i moti ondosi della traduzione

Massimo Filippi ed Enrico Monacelli, L'invasione (o il ritorno) degli iperoggetti

Matteo Moca, Marrani, stranieri residenti e senza requie

Michele Emmer, André e Simone Weil, carteggio matematico

Francesca Pasini, Oh sole mio, Tomas Saraceno a Genova

Alberto Capatti, Alfagola / Il titolo non basta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.