Alberto Capatti

Si avvicina la stagione delle castagne, e dimentichiamo il migliaccio, il castagnaccio e passiamo alle pallottole. I marroni sono stati alimento primario della gente di montagna, risorse contro il razionamento bellico, oggetto di studio di pasticceri eleganti, sino all’idea francese di glassarli, e più arretriamo nel tempo più si riscontrano prove di gradimento. Lessati, arrostiti erano di famiglia ma si ritrovavano nelle strade vendute caldi in un cartoccio. Anche nella Cucina futurista del 1932, ritroviamo una polibibita (Cocktail) con castagna candita (vietato chiamarla marron glacé), liquore di rose, liquore d’ananas e liquore di timo o serpillo, in parti eguali, dal nome matematico piumenoperdiviso. E’ per questa storia ricchissima che abbiamo scelto una ricetta de Il quattrova illustrato, pubblicato dall’editrice Domus nel 1931. Un ricettario elegante, illustrato da Giò Ponti e Tommaso Buzzi, indirizzato ad una borghesia colta e gastronomicamente istruita, eppure sedotta da questo frutto dal riccio spinoso, trasformato in budini e marmellate. Ecco le

Pallette di castagne

Occorrono : mezzo chilo di castagne; 1 etto di cioccolata grattata; 1 etto di burro; 1 etto di mandorle; mezzo etto di zucchero; 1 cucchiaio di rosolio.

Impastate insieme le castagne (cotte e passate allo staccio), il burro, lo zucchero, il liquore e la cioccolata. Fatene con le mani delle pallottoline grandi com e nocciole e cercate di ottenerle ben rotonde. Involtatele nelle mandorle che avrete preparato pelate, asciugate nel forno e tritate, e man mano accomodatele in cestellini di carta pieghettata.

Il cestellino di carta è una chiosa manierata ed anche il suggerimento di servirle in piccoli contenitori eleganti, dovendo richiedere le dita e non cucchiaini o forchette.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi