Sommario:

  • Barbara Bonomi Romagnoli, Il pensiero dell'alveare: “Ai passanti si presentava una scena palesemente grottesca: vedevano un uomo che si chinava verso terra e osservava rapito i fiori per poi scattare in piedi e mettersi a correre come se fosse impazzito, quindi si fermava ancora un po’ e di nuovo si rimetteva a correre. Un signore a passeggio si è avvicinato a mia moglie molto preoccupato: “Stia attenta, signora, c’è un pazzo nel bosco che continua a saltare in mezzo ai fiori”. E mia moglie gli ha risposto: “Non si preoccupi. È mio marito. Forse un po’ matto lo è, ma non è pericoloso”. È uno dei tanti aneddoti che fanno sorridere leggendo il volume L’intelligenza delle api. Cosa possiamo imparare da loro, del neurobiologo tedesco Randolf Menzel.   - Leggi:>
  • Ivelise Perniola, Ipocrisia del documentario: Nell’interessante volume di Dario Zonta, L’invenzione del reale, sono raccolte alcune approfondite interviste ad autori piuttosto vicini dal punto di vista generazionale e accomunati, oltre che da fattori anagrafici, da una medesima idea di cinema, caratterizzata dallo sconfinamento del documentario nella finzione o della finzione nel documentario (come vuole il caso di Matteo Garrone, Pietro Marcello e Alice Rohrwacher). Autenticamente falso o falsamente autentico? si domanda e domanda Dario Zonta ai suoi bendisposti interlocutori. - Leggi:>
  • Alberto Capatti, Alfagola / Non ricetta: Esistono, nella letteratura culinaria, testi apparentemente classificati e ordinati come ricette che in realtà non lo sono. Ne La scienza in cucina di Pellegrino Artusi (quinta edizione 1900) almeno due : il pavone (n°550) e I broccioli (n°484). Questi ultimi erano pesciolini di fiume votati alla scomparsa: attualmente il progetto Life della Provincia di Prato ne studia la conservazione. - Leggi:>
  • Antonella Sbrilli, Alfagiochi / #treparoleunquadro: “Paesaggio, mamma-con-bambino, fulmine”: è probabile che, leggendo questa terna di parole, ci venga in mente il quadro di Giorgione, La Tempesta.E se le parole fossero: “cestino-da-picnic, donna nuda, uomini-con-barba”forse il pensiero andrebbe alla Colazione sull'erba di Edouard Manet.  - Leggi>
  • Semaforo: Animali - Lavoro - Media - Leggi:>

- Un forum online di discussione

- Un gruppo di lettura riservato ai soci

- La partecipazione attiva al lavoro della rivista

Entra anche tu nel Cantiere di Alfabeta!

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi

THIS ARM / DISARM
Le macchine armate di Paolo Gallerani in un filmato di Maurizio Gibertini - Milano 10 marzo guarda il trailer