woman_traffic-300x202Femminismo

Attenzione al pericolo di quello che io definisco il Femminismo Lite. È una idea di uguaglianza femminile al condizionale. Rigettatela senza mezzi termini, per piacere. Si tratta di un'idea vuota, consolatoria e fallimentare. Essere femminista è come essere incinta. O lo si è o non lo si è. O si crede nella piena parità di uomini e donne, o no.

Chimamanda Ngozi Adichie, Beware of “Feminism Lite” , Ideas Ted, 7 marzo 2017

Machismo
La Real Academia (di Spagna ndr) ha annunciato oggi che rivedrà nel dizionario la definizione di "sesso debole" come sinonimo di "insieme di donne". Un portavoce della Rae ha confermato che saranno apportate modifiche nella versione online del Dizionario di lingua spagnola (Dle), prevista per dicembre. Questa informazione coincide con una campagna lanciata da una diciottenne sulla piattaforma internet Change.org che ha raccolto 73.000 firme nei giorni scorsi e nella quale l'istituzione è stata criticata per aver consentito "questo machismo" .

Manuel Morales, La RAE revisará la definición de “sexo débil” , El País, 3 marzo 2017

Tr...

Ormai tutto è segreto, o sul punto di esserlo, nel suo industrioso e febbrile paese. È tutta una difesa, tutto un armarsi contro la paura, chiudersi in fortezze identiche a quelle del Medio Evo... Tutto un trincerarsi, un prepararsi alla difesa, chiusi dentro, intenti a sorvegliare le entrate, a perquisire a dritta e a manca, non si sa mai... Che non entri nessuno, né i buoni né i cattivi, non sia mai che il mostro riesca a infiltrarsi!... Più nessuno dorme tranquillo.. Scomparso ufficialmente il comunismo, resterà per sempre la paura. E così non si può vivere. E di paura si muore, si muore di morte nera, con il sangue nero. E si va dritti verso il fascismo...Tutti poliziotti, tutti delatori!...Signor Truman, può guardare in faccia, gli occhi negli occhi, il ritratto di Lincoln? No. Francamente, non capisco la politica degli Stati Uniti. Fa paura pensare che una forza così smisurata sia, forse, al servizio di alcuni idioti.

Da Discurso de la Plaza de la Concordia, atto unico di Max Aub, 1950 (nel testo, mai tradotto in italiano, il protagonista – uno svizzero rappresentante di commercio di nome Rudolf Haas – si rivolge a Stalin e Truman, presenze silenziose collocate ciascuna a un estremo di place de la Concorde)

Il Semaforo di Alfabeta è a cura di Maria Teresa Carbone

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi