woman_traffic-300x202Election Day

Perché il confronto in queste presidenziali è tanto ravvicinato? Vengono in mente alcune ipotesi. Forse le percezioni storicamente negative dei candidati da parte degli elettori coincidono quasi perfettamente fino ad annullarsi. Forse le particolari personalità contrastanti dei candidati danno luogo a una sorta di precaria stasi elettorale.

Oliver Roeder, Why Are US Presidential Elections So Close?, Nautilus, 3 novembre 2016

Circa un terzo degli elettori americani è convinto che lo slogan marxista "Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni" appaia nella Costituzione.

Caleb Crain, The Case Against Democracy, The New Yorker, 7 novembre 2016

Un resoconto di gran lunga più accurato dell’anno appena trascorso è che un leader scopertamente proto-fascista è emerso dando vita a un movimento popolare che ha avuto il sopravvento su uno dei maggiori partiti politici, ha eroso norme basilari della vita democratica, ha minato le istituzioni democratiche americane, e ora si trova sul punto di prendere il potere a Washington.

Andrew Sullivan, America and the Abyss, New York Magazine, 3 novembre 2016

Il semaforo è a cura di Maria Teresa Carbone

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!