woman_traffic-300x202Anatomia

Questo mese gli studenti in tutta la Francia potranno utilizzare il primo modello anatomico di una clitoride in dimensioni reali nelle loro lezioni di educazione sessuale. Considerando tutte le conquiste tecnologiche, mediche e scientifiche degli esseri umani, questa in particolare sembra aver impiegato un bel po’ di tempo a farsi avanti. La diffusione del modello si è resa possibile grazie alla tecnologia di stampa in 3D; ma le risonanze magnetiche, anche tridimensionali, che in precedenza hanno prodotto le rappresentazioni più accurate della clitoride, sono disponibili soltanto dal 2009. Valeva comunque la pena aspettare. La verità è che è tutt’altro che facile ottenere piacere da uno strumento che non si sa nemmeno di avere .

Minna Salami, This is a 3D model of a clitoris – and the start of a sexual revolution, The Guardian, 15 settembre 2016

Big data

E poi c'è l'idea di non dover neppure aspettare che il libro venga scritto. La Callisto Media, cinque anni di attività, sede a Berkeley, California, usa l'analisi dei  big data per scoprire se c'è un pubblico in cerca di un libro di saggistica che non esiste, e poi ingaggia qualcuno per scriverlo.

Susanne Althoff, Algorithms could save book publishing, but ruin novels, Wired, 16 settembre 2016

Morale

La ortoressia nervosa, preoccupazione eccessiva per il mangiare "sano", è diventata un fenomeno clinico riconosciuto. I pazienti ortoressici applicano qualità morali alla loro dieta, sviluppando nel processo un'affinità verso i cibi che si pensa migliorino la salute e forti - persino patologiche - avversioni contro quei cibi che si ritiene la danneggino.
Rafael Euba, Stop making health and well-being a moral issue, The conversation, 13 settembre 2016

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!