di Dalila D’Amico e Chiara Pirri

Videointervista: https://vimeo.com/176160845

Dopo la rivelazione al festival D’Avignone nel 2015, Finir en beauté, spettacolo in cui il regista franco marocchino Mohamed El Khatib tratta il tema della morte della madre, si avvia ad una lunga tournée internazionale che lo porta fino a Centrale Fies, dove lo abbiamo intervistato per il festival World Breakers_Drodesera XXXVI. Il lavoro di Mohamed El Khatib, artista francese di origini marocchine, tenta di esplorare le potenzialità espressive che emergono dalla nozione di “detriti”: detriti di un legame, detriti di una storia, di un paesaggio, di tutto ciò che rimarrà di una madre e un figlio, dopo l’avvento della morte; detriti della lingua madre, detriti del linguaggio teatrale, detriti dell’atto della scrittura.

foto di Alessandro Sala

foto di Alessandro Sala

Dopo gli studi di teatro e sociologia, El Khatib fonda nel 2006 il collettivo Zarlib, luogo di incontro di performer, danzatori, cineasti, musicisti di formazione e orizzonti diversi.

Tanto quanto il lavoro per la scena, la ricerca tra arte,scienze umane e tecnologia e i progetti a favore dei pubblici “periferici” fanno parte del suo campo d’azione.

foto di Alessandro Sala

foto di Alessandro Sala

Le interviste agli artisti di World Breakers_Drodesera XXXVI sono curate da Dalila D’Amico e Chiara Pirri all’interno del progetto Words Breakers, promosso da WorkOfOthers e Centrale Fies. Per uno sguardo sfaccettato e un approccio caledoscopico due domande per ogni intervista sono studiate e proposte da professionisti, studiosi ed esperti internazionali, provenienti da ambiti disciplinari diversi. Voice off di quest’intervista é Tanguy, Accart, segretario generale di ONDA (office National de diffusion artistique) francese.

www.centralefies.it

Videointervista: https://vimeo.com/176160845

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!
Almanacco
Il primo Almanacco di alfabeta2 che riassume come «cronaca di un anno» l’attività di www.alfabeta2.it sul tema Post-futuro. Con sconto 30%!
La moneta del comune
Il secondo libro della collana alfalibri: La moneta del comune a cura di Andrea Fumagalli ed Emanuele Braga. L’obiettivo è semplice creare un ambiente socio-economico ed ecosostenibile in grado di produrre per sé e non per il profitto e la rendita.