Biblioteche

Nel momento in cui internet ha largamente sostituito le biblioteche di mattoni come risorsa primaria per l'acquisizione di informazioni, l'orizzonte dei bibliotecari non è più circoscritto ai libri. Le biblioteche si sono dovute evolvere: all'inizio fornendo internet come servizio, poi accollandosi il compito di interagire con la rete, catalogando e archiviando una massa crescente di informazioni. Sebbene in termini occupazionali dal 2014 al 2024 la crescita prevista sia solo del 2 per cento, molti bibliotecari tralasciano la conservazione dei libri e si specializzano in ambiti multimediali, avviando progetti di ricerca connessi alla digitalizzazione degli archivi.

Adrienne Green, A snapshot of the 21st century librarian, The Atlantic, 25 luglio 2016

Rumore

Secondo lo storico Hillel Schwartz, c'è una leggenda della Mesopotamian nella quale gli dei sono tanto arrabbiati per la rumorosità degli umani, che fanno una carneficina. (Gli inquilini cui toccano vicini rumorosi possono comprendere bene, si auspica senza seguire l'esempio).

Daniel A. Gross, This is your brain on silence, Nautilus, 7 luglio 2016

 

Tecnologia

Chiedersi se la tecnologia è buona o cattiva è da incompetenti. Sono gli umani che sono buoni o cattivi. La tecnologia non ha qualità, o meglio, certo, ha qualità tecniche. Internet è veloce, internet ha molte ramificazioni in tutto il mondo, e quindi certe cose si possono quantificare, ma non si possono attribuire a internet qualità come buono o cattivo.

Werner Herzog on the future of film school, critical connectivity, and Pokémon Go, The Verge, 28 luglio 2016

 

 

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!
Almanacco
Il primo Almanacco di alfabeta2 che riassume come «cronaca di un anno» l’attività di www.alfabeta2.it sul tema Post-futuro. Con sconto 30%!
La moneta del comune
Il secondo libro della collana alfalibri: La moneta del comune a cura di Andrea Fumagalli ed Emanuele Braga. L’obiettivo è semplice creare un ambiente socio-economico ed ecosostenibile in grado di produrre per sé e non per il profitto e la rendita.