Sergio Bianchi: Figli di nessuno - Intervista a Donal Ryan - Una poesia /5: Federico Scaramuccia - Semaforo

Diventare figli di nessuno di Gigi Roggero

Leggere l’insieme attraverso il particolare: è uno dei grandi meriti di Sergio Bianchi con Figli di nessuno. È la «storia di un movimento autonomo» in un’area territoriale tra Milano e Varese (Tradate, Venegono, Castiglione Olona). Una provincia metropolitana, tra gli anni Sessanta e Novanta investita dalle lotte e dai profondi mutamenti produttivi e della composizione di classe: dalla fabbrica alla fabbrica diffusa, dall’operaio massa all’operaio sociale, fino ai lavoratori autonomi e precari. Leggi:>

Intervista a Donal Ryan di Andrea Binelli

Donal Ryan è forse la principale figura di riferimento della nuova narrativa irlandese, quella scritta da autori giovani, spesso ‘under 40’, pubblicata da case editrici indipendenti e impegnata a ritrarre le contraddizioni sociali della contemporaneità sull’isola di Smeraldo. Ha firmato due romanzi,The Spinning Heart (2012) e The Thing about December (2013), e da poche settimane una raccolta di racconti, A Slanting of the Sun (2015). Leggi: >

Una poesia /5: Federico Scaramuccia

Federico Scaramuccia è nato a La Spezia nel 1973. Attualmente vive e lavora a Roma. Ha pubblicato alcuni libri di versi, tra cui Come una lacrima (d’if 2011), vincitore del premio di letteratura “i miosotìs”. Leggi: >

Semaforo a cura di Maria Teresa Carbone

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!
Almanacco
Il primo Almanacco di alfabeta2 che riassume come «cronaca di un anno» l’attività di www.alfabeta2.it sul tema Post-futuro. Con sconto 30%!
La moneta del comune
Il secondo libro della collana alfalibri: La moneta del comune a cura di Andrea Fumagalli ed Emanuele Braga. L’obiettivo è semplice creare un ambiente socio-economico ed ecosostenibile in grado di produrre per sé e non per il profitto e la rendita.