semaforoAutori tiranni

Il presente sembra il tempo giusto per catturare “il flusso degli avvenimenti, la loro grana e la loro sfuggente velocità", spiega Hillary Mantel. “È insieme umile e realistico. L'autore non afferma nessuna conoscenza superiore, sta dentro o accanto al personaggio e ne condivide il punto di vista, le loro percezioni limitate. Non si addice agli autori che vogliono tiranneggiare il lettore e a cui piace essere Dio".

Richard Lea, Make it now: the rise of the present tense in fiction, The Guardian, 21 novembre 2015

Presidente Mao

In una scena straordinaria il 25 novembre un membro del parlamento britannico ha estratto di tasca una copia delle Citazioni del presidente Mao Zedong, ne ha letto una riga e ha lanciato il volume verso i banchi del governo. La rapidissima apparizione di quello che è più noto come il Libretto Rosso ha provocato un'ondata di frenesia nel Regno Unito.

Adam Cathcart, Explainer: what is Mao’s Little Red Book and why is everyone talking about it?, The Conversation, 26 novembre 2015.

Salario minimo

Ho visto entrambi i miei genitori scomparire nella voragine della demenza prima della morte. Le loro vite, un tempo espanse verso l'esterno, si sono gradualmente ridotte a causa della loro crescente fragilità fino a quando non è restata solo una minuscola stanza di una residenza per anziani,  un'esistenza di cose condensata in alcune foto e oggettini. Erano completamente dipendenti dalla intelligenza di estranei che lavoravano per il salario minimo.

Linda Marsa, The Neurofix, Aeon, 27 novembre 2015

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!