semaforoBagno di sangue

Nella tarda serata di ieri uomini armati e attentatori suicidi hanno attaccato sei sedi in tutto le città: quattro bar e ristoranti nei 10 e 11 arrondissements, la sala da concerto Bataclan, dove la rock band Eagles of Death Metal teneva un concerto, e la zona intorno allo Stade de France, dove tre kamikaze si sono fatti esplodere. Gli attacchi hanno avuto luogo lungo un arco di tre ore . Di gran lunga l'attacco più sanguinoso è stato alla sala da concerto, dove 89 persone sono morte dopo che uomini armati hanno fatto irruzione nell'edificio e hanno preso in ostaggio decine di persone prima di farsi esplodere quando le forze di sicurezza sono arrivate. "E' stato un bagno di sangue" ha detto alla CNN il testimone Julien Pearce.

Josh Lowe, Paris Attacks. What We Know So Far, Prospect, 14 novembre 2015

Candele

Migliaia di candele sono state poste sui davanzali sabato 14 novembre in Francia. Simbolicamente rendono omaggio alle vittime degli attentati di Parigi e Saint-Denis ieri. Almeno 129 persone sono morte e 352 sono rimaste ferite in sei attacchi che hanno colpito la capitale e le sue periferie .

Attentats du 13 novembre: des milliers de bougies en hommage aux victimes, Le Monde, 14 novembre 2015

Graffiti

Abbiamo sentito che il métro era chiuso e abbiamo deciso di passare da casa di un amico, dietro l'angolo. Le strade avevano un'aria normale per quest'ora, mezzanotte, né desolate né affollate, e neppure inquietante. Lungo la strada incontriamo un uomo in giubbotto imbottito, sulla trentina, che ha scarabocchiato su un cartello con una sostanza che sembra sangue: "Nike les terroristes" ("Fanculo i terroristi”). Chiedo se ha usato il suo sangue e lui mi dice che era harissa.

Fiona Zublin, I Was in Paris Last Night, Ozy 14 novembre 2015

Preghiere

Amici di tutto il mondo, grazie per #prayforparis, ma non abbiamo bisogno di altra religione! la nostra fede va alla musica! ai baci! alla vita! allo champagne e alla gioia! #parigi è vita!

Vignetta di Johann Sfar su Instagram, 14 novembre 2015

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!