DOMENICA 15 NOVEMBRE ALLE 22.10 SU RAI5

IN ONDA L’ULTIMA PUNTATA DELLA PRIMA SERIE DI “ALFABETA”:

CREARE

Con Achille Bonito Oliva, Carolyn Christov, Marco d'Eramo,

Jacques Rancière, Gianfranco Baruchello

Dopo aver parlato di amore, economia, gioco, guerra e uso, l’ultima puntata “Alfabeta”, trasmissione televisiva di informazione culturale in onda su Rai 5, pone l’accento su quell’elemento che, nelle funzioni della vita, assicura la produzione (e la riproduzione): il “creare”; dalla religione all’arte. Nella capacità degli artisti di mutare lo stato delle cose concretizzando un'idea, qualcosa ci affascina nel profondo. Questo verbo, che ha le sue radici nella religione e che i greci identificavano con la tecnica, quali significati nuovi assume oggi? Nelle conversazioni che Andrea Cortellessa conduce con filosofi quali Pietro Montani e Jacques Rancière, critici e curatori d'arte come Achille Bonito Oliva e Carolyn Christov, artisti come Gianfranco Baruchello e Jannis Kounellis, e negli interventi visivi di artisti e registi, Alfabeta2 esplora la sfuggente definizione di questo concetto che il critico americano Arthur C. Danto ha definito come un sognare ad occhi aperti.

GLI OSPITI

CAROLYN CHRISTOV-BAKARGIEV – curatrice e storica dell'arte

JACQUES RANCIÈRE - filosofo

ACHILLE BONITO OLIVA – curatore e critico d'arte

PIETRO MONTANI – docente di estetica

MARCO D’ERAMO – giornalista e scrittore

PETER WEIBEL – direttore museo Zkm di Kalshrue

FREDDY PAUL GRUNERT – curatore e attivista

NANNI BALESTRINI – poeta e scrittore

VALENTINA VALENTINI – critica e docente di scienze dello spettacolo

GIANFRANCO BARUCHELLO - artista

letture

Nanni Balestrini (Tape Mark I)

documentari

estratti da Rua Aperana 52 di Julio Bressane,

Hélio Oiticica di Cesar Oiticica filho

Il programma è prodotto da Boudu-Passepartout. Regia: Uliano Paolozzi Balestrini Fotografia: Duccio Cimatti Montaggio: Francesca Bracci e Martina Ghezzi.

* * *

Alfabeta / Creare, un percorso tra i libri

Il testo letto da Nanni Balestrini è tratto da Come si agisce [1963], in Id., Come si agisce e altri procedimenti. Poesie complete, vol. 1 (1954-1969), DeriveApprodi 2015

 

Documenta (13). The Book of Books, a cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Hatje Cantz 2012

Henri Bergson, L’evoluzione creatrice [1907], a cura di Fabio Polidori, Raffaello Cortina 2002

Achille Bonito Oliva, Il territorio magico. Comportamenti alternativi dell’arte [1970], a cura di Stefano Chiodi, Le Lettere 2009; L’ideologia del traditore. Arte, maniera, manierismo [1976], postfazione di Andrea Cortellessa, Electa 2012; Dialoghi d’artista. Incontri con l’arte contemporanea, Skira 2008

Arthur C. Danto, Che cos’è l’arte [2013], Johan & Levi 2014

Jacques Rancière, Il disagio dell’estetica [2004], a cura di Paolo Godani, ETS 2009; Politica della letteratura[2007], Sellerio 2010; Scarti. Il cinema tra politica e letteratura [2011], a cura di Andrea Inzerillo, Pellegrini 2013

Pietro Montani, Bioestetica. Senso comune, tecnica e arte nell’età della globalizzazione, Carocci 2007;L’immaginazione intermediale. Perlustrare, rifigurare, testimoniare il mondo visibile, Laterza 2010; Tecnologie della sensibilità. Estetica e immaginazione interattiva, Raffaello Cortina 2014 (cfr. anche LINK)

Gilles Deleuze, Che cos’è l’atto di creazione? [1987], a cura di Antonella Moscati, Cronopio 2006; poi in Id., Due regimi di folli e altri scritti. Testi e interviste 1975-1995, a cura di Deborah Borca, introduzione di Pier Aldo Rovatti, Einaudi 2010

Marco d’Eramo, Lo sciamano in elicottero. Per una storia del presente, Feltrinelli 1999

Fredric Jameson, Postmodernismo. Ovvero la logica culturale del tardo capitalismo [1992], postfazione di Daniele Giglioli, Fazi 2007

Judith Butler, Soggetti di desiderio [1987], presentazione di Adriana Cavarero, Laterza 2009; Questioni di genere. Il femminismo e la sovversione dell’identità [1990], Laterza 2013; La vita psichica del soggetto. Teorie del soggetto [1997], Meltemi 2005; a cura di Federico Zappino, Mimesis 2013; Fare e disfare il genere [2004], a cura di Federico Zappino, Mimesis 2014

Paul Klee, Confessione creatrice [1920], in Id., Confessione creatrice e altri scritti, Abscondita 2004

Making things public. Atmospheres of democracy, a cura di Bruno Latour e Peter Weibel, MIT Press 2005; ZKM. Archives and collections, exhibitions and events, research and production, a cura di Peter Weibel e Christiane Riedel, ZKM 2010; The global contemporary and the rise of new art worlds, a cura di Hans Belting, Andrea Buddensieg e Peter Weibel, ZKM-MIT Press 2013

Giorgio Agamben, Che cos’è un dispositivo?, nottetempo 2006

Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica [1936],

Gilles Deleuze, La piega. Leibniz e il barocco [1988], Einaudi 1990; 2004

Paul Klee, Teoria della forma e della figurazione [1924, pubbl. 1945], prefazione di Giulio Carlo Argan, Feltrinelli 1959; Mimesis 2009-2011

Friedrich Hölderlin, A metà della vita [1826], in Id., Tutte le liriche, a cura di Luigi Reitani, prefazione di Andrea Zanzotto, Mondadori 2001

Valentina Valentini, Nuovo teatro made in Italy, Bulzoni 2015

Rainer Maria Rilke, Torso arcaico di Apollo [1908], in Id., Poesie, a cura di Giuliano Baioni e Andreina Lavagetto, Einaudi 1994

Baruchello. Certe idee, Catalogo della mostra (Roma, Palazzo delle Esposizioni, 6 dicembre 2011-4 marzo 2012), a cura di Carla Subrizi e Achille Bonito Oliva, Electa 2011

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!