Fig__5a_Sarleti_Arlequiera_Privato-570
Fig__5b_Sarleti_Arlequiera_Pubblico-570
Fig__5c_Sarleti_Arlequiera_PubblicoPrivato-570

Angelo Sarleti, Arliquiera, 2014, tempera e foglia oro su tavola, 40x20 cm, 40x20 cm, 65x50 cm. Galleria FuoriCampo

T. Migliore

Arliquiera (2014), di Angelo Sarleti, è un trittico a tempera e foglia oro su tavola, allegoria delle commistioni fra pubblico e privato a Siena. Rimediazione dell’omonimo armadio per reliquie dipinto dal Vecchietta, si compone di due sportelli laterali e un pannello centrale. Nelle ante, Privato e Pubblico, rettangoli indicano in altezza il numero delle sedi e in lunghezza il numero di dipendenti di diverse categorie professionali. In modo semisimbolico il bianco è correlato a un trend positivo, il nero a un trend negativo. Lo scomparto centrale, Sul privato e pubblico in MPS (2014), riguarda il rapporto fra la Fondazione Monte Paschi, la banca MPS e le istituzioni. Un diagramma a strati, come a strati è il discorso della pittura, esemplifica, con cerchi opachi o diafani, le sfere d'influenza generate dalle nomine. Si notano, progressivamente: uno sfondo dorato in alto e nero in basso – è il territorio di Siena con la perdita media dei suoi attori (pubblici e privati); un grande cerchio grigio chiaro che ingloba questi attori; un cerchio sovrapposto appena più piccolo e scuro, senza bordo, che ne indica la presenza nella Fondazione; e, in superficie, due cerchi bordati laterali che stanno per la Fondazione, a sinistra, e per la banca a destra; e un cerchio bordato centrale, espressione delle nomine pubbliche nella banca e nella Fondazione. I pallini rappresentano il numero di consiglieri nella Fondazione e nella banca, scuri per le nomine pubbliche, l’80% della deputazione generale fra Comune, Provincia, Regione, Università e Arcidiocesi, chiari per le nomine private. Con Sarleti la finanza passa dallo stato volatile allo stato fisso, solido. Questa transustanziazione alchemica fa leggere meglio lo storico logo MPS, che l’intero bordo oro evidenzia. I tre colli senesi, divenuti soggetti intoccabili, mostrano i risvolti sulla risorse e l'industria.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!