Stuart Hall su cultura e potere – Angelo Guglielmi su Alberto Asor Rosa – Rubriche di Galimberti Terrinoni Carbone.

LA CULTURA E IL POTERE
Conversazione di Miguel Mellino con Stuart Hall

Stuart Hall è sicuramente una delle figure chiave all’interno del panorama intellettuale europeo degli ultimi cinquanta anni. Pubblichiamo qui un'anticipazione da una raccolta di saggi di Stuart Hall a cura di Miguel Mellino. Il volume con il titolo Cultura, razza, potere, sarà nelle librerie a partire da mercoledì 8 luglio per le edizioni ombre corte.
LEGGI >

AVANGUARDIA E MASSA
Angelo Guglielmi

Ho piluccato qui e lì (ovviamente dopo aver letto ben due volte l’intero testo) il nuovo tomo di Asor Rosa (la riproposta di Scrittori e popolo del 1965 con l’aggiunta di Scrittori e massa del 2015) trovando affermazioni dell’italianista (di gran fama) davvero condivisibili come quella (da Calvino): “solo ciò che è fuori misura, solo ciò che é smisurato può pretendere di generare nuova letteratura – grande letteratura” o quella (prodotta in proprio): gli effetti individuali, qualora vi siano, non possono non essere fondamentalmente di natura linguistica e stilistica” e ancora alcune altre dello stesso suono (significato).
LEGGI >

COORDINATE DALL'IRLANDA
Enrico Terrinoni

Anni fa Seamus Heaney confessò: “non mi viene in mente alcun caso in cui la poesia abbia cambiato il mondo, però può cambiare il modo di capire ciò che accade, nel mondo”. Se il poeta di Derry, un poeta politico prima di ogni altra cosa, era noto in Irlanda mediante il faceto epiteto di Famous Seamus, questo era dovuto non solo alla tipica indole burlesca degli irlandesi, ma al fatto che Seamus era davvero famoso.
LEGGI >

SEMAFORO
Maria Teresa Carbone

Droni - Marte - Sangue
LEGGI >

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!