Jacqueline Risset

inedito da La Douleur. 14 poèmes nouveaux et anciens, traduzione di Jacqueline Risset

 

je sens les traits
on peut dire les flèches
rails
qui viennent ici
du point qui brille
choisi pour cette opération
qui dore
et dureCe que je veux
désire
c’est ton acte
surprendre l’acte
le geste
par quoi tu portes
ce que tu vois
ailleurs (en moi)
dans le coeur

lieu protégé
où tu te tiens
et vis

regardes

je veux entrer
dans ton corps geste
me voir

voir

à partir de tes yeux
gouvernés par ce coeur
qui m’échappe

sento le linee
si può dire le frecce
binari
che giungono qui
dal punto che brilla
scelto per questa impresa
che dora
e duraCiò che voglio
desiderio
è il tuo atto
sorprendere l’atto
il gesto
con cui porti
ciò che vedi
altrove (in me)
dentro il cuore

luogo protetto
dove te ne stai
e vivi

guardi

voglio entrare
nel tuo corpo gesto
vedere me

vedere

dai tuoi occhi
governati da quel cuore
che mi sfugge

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!