Nel centenario della nascita uno speciale su Roland Barthes (1915-1980) con testi di Fabbri - Migliore – Marrone *

UNA CONVERSAZIONE SU ROLAND BARTHES
Intervista di Tiziana Migliore a Paolo Fabbri

Paolo Fabbri ha assistito, nel 1968, al corso di Roland Barthes che si concluse con la pubblicazione di S/Z (1969). Le conversazioni con lui lo persuasero della sua attitudine per le scienze umane e della scarsa propensione al testo letterario. È stato Barthes ad avergli consigliato, con delicatezza, di seguire il corso che Algirdas Julien Greimas teneva nel solco della Semantica strutturale (1966).
LEGGI >

OPERA/TESTO
Gianfranco Marrone

Diciamo subito che la questione, urgentissima, odora di stantio. In essa c’è il nostro presente, topos dove i gamberi d’acqua dolce, arretrando parecchio, sembrano essersi comodamente spiaggiati. Oggi nessuno sente l’esigenza di distinguere fra opera e testo. Eppure ce ne sarebbe, e ce n’è più che mai, incondizionato bisogno.
LEGGI >

DISPOSITIVO BARTHES
Tiziana Migliore

La cultura, nei quotidiani nazionali, non gode delle pari opportunità che hanno politica e cronaca nera. Non serve approfondire per scrivere di cultura, basta piazzare qualche luogo comune. Corre il centenario della nascita di Roland Barthes.
LEGGI >

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!