DEMICHELIS su BORGNA e IL TEMPO - MAURI e GAMBA sulla MUSICA e DELEUZE – RUBRICHE di Giovenale - Carbone e Capatti

CHE COS'È IL TEMPO?
Lelio Demichelis

Tutti crediamo di sapere cosa sia il tempo. E di avere un tempo nostro, tutto nostro. In realtà, come per tutte le cose in cui siamo immersi, in cui siamo dentro non sappiamo esattamente cosa sia il tempo. Perché è immateriale. Perché è una costruzione forse solo filosofica, letteraria, metafisica, religiosa e oggi economica (il tempo è denaro) e tecnico (quel tempo reale che più irreale e dis-umano non potrebbe essere).
LEGGI >

MILLESUONI
Intervista di Ilde Mauri a Mario Gamba

Io ho incrociato Deleuze e Guattari come sempre in modo pratico, nel passaparola tra militanti, osservatori e sostenitori delle nuove sinistre sovversive, e ho maturato l'idea che siano stati autori fecondi e stimolanti per trasformazioni che non prevedano i due tempi (partito-presa del potere), dotati di una potenzialità intellettuale capace di dilatare, espandere e far deflagrare con potenza destituente le pieghe delle forme di vita.
LEGGI >

GIOCO (E) RADAR - GLITCH, ALTERAZIONI, DISFUNZIONI (II)
Marco Giovenale

Se una parte della critica anche artistica è in ritardo di trent’anni rispetto alle sperimentazioni più recenti (specie non italiane), non recupererà mai l’ulteriore gap rispetto a quanto si fa oggi, o da pochi anni, nelle particolari aree di non transitività dei linguaggi. È forse impossibile, anche strutturalmente.
LEGGI >

SEMAFORO di Maria Teresa Carbone

A 56 anni il dottor Campion è più in forma di quando ne aveva 30. Per mostrarmi la pancia che aveva tre anni fa, prima di cominciare a prendere gli integratori di testosterone, passa in rassegna una serie di immagini sul suo iPhone 6. Nelle foto più recenti i suoi addominali assomigliano a una scultura in codice Morse. (Alexis Madrigal)
LEGGI >

RICETTA di Alberto Capatti

Alla francese indicava nell’800 un cibo delicato, elegante, senza aver necessariamente tale origine. In Italia, si abusava di questo attributo e il primo fu Pellegrino Artusi a criticarlo, mettendo fine alla leziosaggine di certi cuochi.
LEGGI >

Share →

Una Risposta a alfadomenica febbraio #2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi