Maria Teresa Carbone

Consigli
1. Prendete sempre l'iniziativa.
2. Non c'è nulla di male nel passare una notte in prigione se vuol dire filmare la scena di cui avete bisogno.
3. Mandate fuori tutti i vostri cani, uno potrebbe tornare con la preda.
4. Non crogiolatevi nei vostri guai: la disperazione deve essere privata e breve.
5. Imparate a convivere con i vostri errori.
6. Espandete la vostra conoscenza e comprensione della musica e della letteratura, vecchia e nuova.
7. Quel rullo di pellicola vergine che avete in mano potrebbe essere l'ultimo in circolazione, quindi cercate di farci qualcosa di memorabile.
8. Non ci sono scuse per non finire un film.
9. Portate sempre con voi un tronchesino.
10. Contrastate la codardia istituzionale.
11. Chiedete perdono, non permesso.
12. Prendete in mano il vostro destino.
13. Imparate a leggere l'essenzia interiore del paesaggio.
14. Accendete il fuoco e esplorate i territori sconosciuti.
15. Camminate diritti, senza deviazioni.
16. Manipolate e ingannate, ma consegnate sempre.
17. Non abbiate paura dei rifiuti.
18. Sviluppate la vostra voce.
19. Il primo giorno è il punto di non ritorno.
20. Essere bocciati a un corso di teoria del cinema è un distintivo d'onore.
21. Il caso è la linfa vitale del cinema.
22. Le tattiche di guerriglia sono le migliori.
23. Vendicatevi se è il caso.
24. Abituatevi all'orso dietro di voi.

Dalla quarta di copertina di Werner Herzog - A Guide for the Perplexed, una raccolta di interviste di Paul Cronin con il regista tedesco

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi