Maria Teresa Carbone

Barriere
Molto tempo fa le antocerotacee hanno fatto una cosa che solitamente non si pensa le piante facciano: hanno rotto la barriera che divide le specie, scambiando il Dna con un tipo di pianta del tutto diverso, la felce.
Ferris Jabr, The gene that jumped, Aeon, 11 dicembre 2014

Nord
La domenica era di un grigio disperato. Il vento continuava a soffiare. L'auto sbandava sulla strada scivolosa quando si finiva in mezzo ai cumuli di neve compatta. I fiocchi affilati di neve granulosa frusciavano contro il parabrezza. Neri sacchetti di plastica svolazzavano appesi ai pali segnaneve a bordo strada. Non si vedevano renne.
Lars Petterson, Kautokeino. Un coltello insanguinato, traduzione di Stefania Forlani, L'altra faccia del giallo, p. 108

Pericoli
La più pericolosa malattia emergente è la resistenza ai farmaci.
Jeremy Farrar, presidente del Wellcome Trust, intervistato da Katrin Elger e Veronika Hackenbroch, Der Spiegel, 8 dicembre 2014

Roma
L'autobus 64 ferma a San Pietro perciò è sempre carico di pellegrini o gonzi, a seconda di come la vedi: comunque un terreno di caccia coi fiocchi per i borseggiatori. Mallon non era un pellegrino e a suo giudizio nemmeno un gonzo. Aveva un'ex moglie svizzera italiana, parlava bene la lingua e veniva spesso a Roma per la sua attività di rappresentanza, e quel giorno si trovava sul 64 con la mano di un ladro in una tasca solo perché aveva un appuntamento vicino al Vaticano ed era stato sorpreso da un acquazzone estivo.
Tobias Wolff, Il beneficio del dubbio, in La nostra storia comincia, traduzione di Grazia Giua, Einaudi, p. 255

Vita
Dal punto di vista della fisica, c'è una differenza essenziale fra le cose viventi e gli ammassi inanimati di atomi di carbonio: le prime tendono a essere molto più capaci nel catturare energia dal loro ambiente e a dissiparla come calore. Jeremy England, un assistente trentunenne al Massachusetts Institute of Technology, ha ricavato una formula matematica che secondo lui spiega questa capacità. La formula, basata su risultati fisici consolidati, indica che quando un gruppo di atomi subisce la spinta di una fonte esterna di energia (come il sole o il combustibile chimico) ed è circondata da un bagno di calore (come l'oceano o l'atmosfera) gradualmente si ristrutturerà in modo tale da dissipare sempre più energia. Questo potrebbe voler dire che in determinate condizioni la materia inesorabilmente acquisisce gli attributi fisici chiave associati con la vita.
Natalie Wolchover, This Physicist Has a Groundbreaking Idea Why Life Exists, Business Insider, 8 dicembre 2014

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi