Michele Zaffarano

ogni discorso
dovrebbe essere associato
a un unico attribuito
seleziona un’altra parola
utilizza e scambia i segnali
questo vuol dire che lo scambio
il pensiero
la parola che inizia il processo impiegato scartato
non si possono esprimere i livelli
tenuti presenti nel pensiero altrui
significativamente
ipersensibilmente
sapere
cos’è il sociale
*

nel testo le parole
quando diciamo
l’esplosione di vincoli meramente locali
in tutti gli strati di una società data
ogni strato ha un suo valore
solo perché tutte le altre parole
a cui ci si riferisce sempre alla riduzione
alla traduzione
corrispondono soltanto a forme simili
*

i prodotti pensano le parole
le parole pensate sono la forma finale dell’universo materiale
rivelano la forma semplice
di isola
le leggi pensano di non essere soltanto parole
*

la parola è sempre dalla parte dell’ascoltatore
e viceversa
*

alla libertà di espressione
alla revisione dei conti
imprime il carattere
di equivalente universale
*

con queste parole
oppure
con questa forma
è stata sviluppata
una relativa forma di valore

 Da Paragrafi sull'armonia, IkonaLíber, collana Syn (2014)

 

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi