Nadia Agustoni

uno scarabocchio
ma meno - emorragie
la leggevano nella carta di riso
sparpagliata (ehi botticella)
una vita è qualunque cosa
lei è un bambù la sposa vegetale
senza mutande (lì sentiva
guardarla) la lingua
sul cuscino testa sparsa
c’erano i cazzi
(il physique du role
l’avevano) gonfia negli
occhi un palloncino
colava un futuro di malva
e medicine
l’avevano forata a cane
invecchiandola
e spiò il pasto largo
il livido di camicia
i lenzuoli sporchi -
col permesso del padre
le lasciarono il buio
ogni parola
l’aveva aperta.

Tagged with →  
Share →

8 Risposte a I primati o della guerra

  1. Giampaolo D. ha detto:

    Agustoni, un’autrice che a ogni verso tocca, e incide – grazie per questa lettura. Giampaolo

  2. e lo si vede con la chiarezza abbacinante e folgorante di un lampo, tutto il tempo nel vuotatoio di una vita che è meno di un’erba vomitata da una emorragia del tessuto che è vita e morte, in questo nostro campare e accampare diritti, persino quelli di una scienza che non sa, non vede, cosa ci sia dentro un corpo, uno qualsiasi da trattare come ferro, marmo, residuo di uno sporco.
    Non si può non restarne bruciati. f.f.

  3. Mauro Germani ha detto:

    Parole che sono ferite, ferite dei corpi offesi e gettati nel mondo, abissi di carne, di dolore e di violenza. C’è in questi versi il dramma di un oltraggio silenzioso, che lascia nudi nella solitudine e nel buio. Grazie, Nadia.
    Mauro Germani

  4. Luigia Sorrentino ha detto:

    Nadia, corpi ridotti a niente… Questo fa la guerra, i corpi dei vivi dei morti, non sono più niente.

  5. Nino Iacovella ha detto:

    La poesia di Nadia Agustoni indaga sull’umano e scava soprattutto dentro le ferite. Ci lascia sempre un’orma di dolore quando passiamo dalle sue parti. Per questo amiamo questa verità e questa forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi