Dimitri Deliolanes Benvenuti nel capitale reale. Grecia, anno zero
Tania Rispoli Con la frusta e il senso di colpa. Il governo dei Professori di Ferro
Lidia Riviello L’impero della mente
Federico Campagna Lilliburlero. In marcia verso la catastrofe, ordinati (leggi)
Alberto Lucarelli Verifica dei poteri. Unione Europea, un modello senza democrazia
Andrea Inglese L’età dell’ansia per il ceto medio. In Francia e in Italia
G.B. Zorzoli Mal d’Olanda. Quando detenere risorse è un problema
Omeyya Seddik La Vandea che è in noi. La controrivoluzione nei paesi arabi
Lucia Tozzi Beni comuni un anno dopo.
Franco Piperno Il vento del Sud. Il bene comune, la comunità e De Magistris
Francesco Raparelli Oltre la catastrofe. Un programma radicale per l’Europa sociale
Andrea Inzerillo La città invisibile. Cantieri Zisa e Palazzo Riso a Palermo (leggi)

Populismi inquinanti

Marcello Flores Il populismo nella storia
Alfio Mastropaolo La democrazia e il populismo
Fausto Bertinotti Le promesse tradite della modernità (leggi)
Claudio Martini Il populismo locale
Omar Calabrese A sinistra risponde uno squillo
Alessandro Cannamela La sindrome del meet-up

Jan Fabre (vai alle opere)

L’uomo con le corna Anna Kreutzräger
Il misterioso viaggio nella liminalità Lóránd Hegyi

New Realism

Maurizio Ferraris Introduzione
Umberto Eco Ci sono delle cose che non si possono dire. Di un Realismo Negativo (leggi)
Markus Gabriel Nuovo Realismo come Nuova Decostruzione
Luca Taddio Osservazioni sul Nuovo Realismo Verità come sistema di riferimento
Raffaella Scarpa La nube dei commenti Realismo non è realitysmo
Jean Petitot Illuminismo e speranza

Intellettuali e potere

Veronic Algeri Julia Kristeva

Carlo Cuppini Oltre il realismo della stanza accanto Come ci insegna l’esperimento Milgram

Arte

Manuela Gandini Tre Uomini. Yves Klein, Marcel Broodthaers, Gino De Dominicis
Valeria Magli (m.g.)

Musica

Daniele Lombardi Il potere non ama il rumore. Una colonna sonora per gli indignados?
Michele Emmer Un secolo a memoria. Vivere la musica di Roman Vlad (leggi)

Cinema

Paolo Bertetto L’avanguardia non è finita. Kenneth Anger al MOCA di Los Angeles

Marco Rovelli Basta fobie. Romeo Castellucci a Milano (leggi)

Università e ricerca Manifesto TQ/4

Michele Dantini Bauhaus vs Gotham. I futuri possibili dell’università

Cultura materiale

Aldo Colonetti In attesa dell’Expo: tre idee
Andrea Tomasetig Cibo di carta per l’Expo
Alberto Capatti L’offerta, il dono e il diritto agli alimenti

Tagged with →  
Share →

6 Risposte a Sommario del n° 17 – marzo 2012

  1. mauro la spisa ha detto:

    Con il consueto acume Eco mette i puntini sugli ‘i’. Peccato che incaselli Tommaso d’Aquino in un realismo detto manualisticamente ‘esterno’ perchè centrato sull’adaequatio al mondo esterno delle cose quasi rispecchiamento copia-incolla. In realtà specie nel De Veritate molti testi sottolineano l’apporto creativo che la mens offre mettendo in atto tutte le proprie facoltà penetrativo-elaborative dei dati appresi (apprehensio, interpretatio,iudicium, inspicere,cospicere etc.) secondo il ritmo di una clock resonance per cui, esaminando se stessa conoscente il mondo formula qualcosa che non ripete piattamente le res naturae ma che ne schiude i sottili e metamorfici rapporti con la virtus essendi di cui sono parte evolutiva. Sotto tale aspetto dell’interazione modus essendi et significandi l’Aquinate era già un poco postmoderno e realista ma di un realismo non ingessato sul dato bensì transformale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo commento dovrà essere approvato prima di apparire.

Iscriviti alle notizie da alfabeta2 e alfapiù

* = campo richiesto!

Archivi